In autunno la Rete dei giovani parlamentari d’Europa

“Per fare il punto sulla disoccupazione giovanile, a novembre a Bruxelles, costituiremo la Rete dei giovani parlamentari d’Europa. Obiettivo, dare sostanza all’Unione politica che la nostra generazione è chiamata a costruire e che sorgerà solo se l’Europa darà risposte alle esigenze concrete dei cittadini”.

ascaniE’ l’annuncio dei parlamentari Anna Ascani (PD) Francesca Bonomo (PD) Enzo Lattuca (PD) Lia Quartapelle (PD) Marco Baldassarre (M5S) Gessica Rostellato (M5S) Anna Grazia Calabria (PDL) Lara Ricciatti (SEL) Emanuele Prataviera (LN) Daniel Alfreider (MISTO) Giorgia Meloni (FDI), che hanno dichiarato: “Accogliamo con soddisfazione la risposta di Richard Corbett, del Gabinetto del Presidente van Rompuy, incaricato dei rapporti con i Parlamenti nazionali, alla lettera inviata a seguito dell’incontro a Bruxelles dei giovani dei parlamenti nazionali e del Parlamento europeo il 26 giugno scorso. Infatti, come giovani parlamentari italiani abbiamo promosso un’importante iniziativa per sensibilizzare i capi di stato e di governo, riuniti in sede di Consiglio Europeo, alla grande emergenza sul presente e il futuro del continente: il dramma della disoccupazione giovanile”.

“Anche grazie all’Italia – proseguono i parlamentari – questo tema è al primo punto dell’agenda europea: sono stati destinati più fondi alla Youth Guarantee, il programma “Erasmus+” che consentirà a oltre 4 milioni di europei di formarsi nei diversi paesi dell’Unione e l’Alleanza europea per l’apprendistato ha cominciato a muovere i primi passi. Molto ancora ci si aspetta dall’azione dei governi nazionali cui, come lo stesso Corbett ha ricordato nella sua lettera, spetta gran parte del lavoro; noi parlamentari abbiamo il dovere di incoraggiare, stimolare e monitorare questo lavoro. Proprio per fare il punto della situazione, con particolare attenzione all’attuazione della Youth Guarantee, a Bruxelles costituiremo la Rete dei giovani parlamentari d’Europa”.

Pin It