Come realizzare un gazebo in legno fai da te

Come realizzare un gazebo in legno fai da te

Sempre più ci sono persone appassionate di lavori fai da te. Per chi possiede un grande giardino abbastanza da poter fare feste o barbecue, è l’ideale costruirci un gazebo in legno.

Prima della costruzione vera e propria, bisogna chiedere l’autorizzazione al comune di residenza, la DIA (Denuncia di Inizio Attività). Una volta completato questo iter burocratico, si può iniziare a scegliere il luogo dove posizionare il gazebo in legno.

Deciso il posto dove voler costruire tale gazebo, si procede con il materiale da comprare per la costruzione. Negozi di ferramenta e giardinaggio vendono sempre più gazebo già pronti di dimensioni piccole o semplicemente dei kit con pochi passaggi da completare.

Chi ama il fai da te e ha tempo libero può dedicarsi con piacere alla costruzione del gazebo.
I materiali utili per un gazebo in legno sono molteplici. Primo fra tutti sono i 4 piloni portanti e la copertura, poi viti, bulloni, fascette in ferro, calce o malta e alcuni pannelli di rivestimento per le pareti del gazebo.

Vari passaggi per la costruzione

– La base

Primo passaggio della costruzione è una base solida. Se decidiamo di costruire il gazebo su un suolo molto morbido si può preferire di fare una base di cemento oppure interrare solamente i pali nel terreno con del cemento che fa da stabilizzante.

Se scegliamo un suolo duro, tipo cemento, possiamo ancorare direttamente i pali al cemento oppure appoggiarli con una grande base solida.
Fatto questo passaggio lasciare riposare una giornata l’intera base se abbiamo scelto come materiale il cemento.

– Il tetto

Il passaggio successivo comprende la costruzione della copertura o del tetto del gazebo. Prima di costruire il tetto, i quattro pilastri devono essere fissati e collegati tra loro da assi equidistanti, che serviranno come supporto per la base del tetto.

Il tetto che vogliamo montare può essere di diversi modi, piano oppure a punta. Se si sceglie la modalità con un tetto piano i passaggi saranno molto semplici e veloci. Invece la costruzione del tetto a punta è leggermente più impegnativa.

I pali che ci serviranno per la copertura saranno circa il doppio della base. Saranno posizionati su entrambi i 4 pilastri e nel mezzo di essi altri 4 a formare una punta che verrà fermata con fascette e bulloni di ferro.

Una volta questo bisogna solamente chiudere il tetto con dei pannelli di legno oppure scegliere pannelli di tegole in plastica o quale altro materiale più ci piace. I pannelli verranno fissati con dei bulloni e chiodi per far si che la struttura sia resistente.

Per chi ama invece una struttura più riparata e con privacy, si può scegliere di chiudere alcune pareti laterali del gazebo con pannelli chiusi o intagliati, lasciando solo una parete per l’entrata.

– Piccoli accorgimenti

La nostra struttura in legno sembra conclusa o quasi. Un passaggio che si potrebbe seguire è quello di verniciare l’intera struttura con della vernice impermeabile, essendo posizionato all’esterno e soggetto agli agenti atmosferici.

Completato anche questo passaggio ora il nostro gazebo in legno e perfettamente utilizzabile per piacevoli grigliate in compagnia o semplicemente sorseggiare un aperitivo in giardino.

Un sito internet dove poter rivolgersi per la costruzione di gazebo in legno e non solo è Inteext (vai al sito).

Pin It